#leggiirresponsabilmente

Di Renzo Editore

Abbiamo la scienza nel DNA

Keep calm, la strana storia dello slogan più popolare di sempre

1 Ottobre 2021

Anche a chi non capisce l’inglese sarà capitato di imbattersi nello slogan “Keep calm”, ormai utilizzato in ogni parte del mondo per pubblicizzare prodotti e servizi, per celebrare personaggi ed eventi, per ironizzare momenti o situazioni.

Se vi siete chiesti come mai, insieme alla scritta, sullo sfondo campeggia anche una corona, eccovi la spiegazione. Lo slogan originale, Keep calm and carry on (Mantieni la calma e vai avanti) risale alla Seconda Guerra Mondiale e fa parte di un trittico di manifesti “motivazionali” che il governo britannico affisse e pubblicò tra il 1939 e il 1940 per tenere su il morale dei suoi cittadini e prepararli a lottare fino allo stremo in caso di invasione tedesca.

Nel 1940, però, la guerra era ancora ben lontana dai cieli e dalle terre d’Albione e i poster governativi, anziché spronare il popolo a una strenua resistenza, furono giudicati paternalistici, e anche un po’ offensivi. Il primo di essi sottolineava il sacrificio richiesto ai ceti più bassi per ottenere una vittoria a beneficio di una classe di governanti che sembrava saper fare poco o niente. Un altro poster esortava a difendere con tutte le forze la libertà in imminente pericolo.

Dato lo scarso successo dei primi due, i quasi due milioni e mezzo di copie di Keep calm and carry on furono mandate al macero. O almeno così si credeva. Nel 2000, una libreria del Northumberland ne trovò una copia tra i libri usati acquistati a un’asta: l’incorniciò e l’appese in bella vista dietro la cassa.

Il successo fu travolgente, tanto che la libreria cominciò a venderne le riproduzioni, e nel giro di qualche anno più di un contendente iniziò a litigarsi il marchio a suon di cause e citazioni.

Oggi lo slogan è più che mai inflazionato e ha perso del tutto il suo significato originario: cancellati lo stoicismo, la resilienza, lo snobismo che non si lascia toccare da nulla e da nessuno, il messaggio è piuttosto un invito a lasciarsi tutto alle spalle per godersi un momento, un oggetto, un luogo.

A noi non resta che ricordarne una delle versioni più popolari, che rimane un buon consiglio in qualsiasi epoca o circostanza: Keep calm and read a book.

Foto di Alfa Y Omega da Pixabay