Come nasce un libro: le fasi di lavorazione

Pubblicato il

Vi siete mai chiesti quali segreti si nascondono dietro un libro pubblicato? Avete mai pensato a quante persone sono coinvolte nelle diverse fasi di realizzazione?

Fatto salvo quanto previsto dal self-publishing per gli autori emergenti, il team di un editore è vario e diversificato. Vi opera un editor, che si occuperà di leggere più volte il manoscritto, fino a trasformarlo nel libro che ameremo; c’è un grafico che progetterà copertina e impaginazione, e poi ancora un responsabile vendite che terrà i contatti con i distributori e librerie, e un ufficio marketing che penserà alla pubblicità del libro e al suo successo presso i lettori. Ma seguiamo insieme tutti gli stadi della pubblicazione:

La modifica del libro

Quando un manoscritto arriva in redazione, il primo a leggerlo è l’editor, che – in base alla linea della casa editrice e alla sua esperienza professionale – ragiona in merito al potenziale dell’opera e alla possibilità di pubblicarlo.

In caso di esito positivo, l’autore viene contattato e gli viene proposto un contratto. Da questo momento in poi, l’editor e l’autore lavoreranno per mesi a stretta vicinanza, dedicandosi a un’opera infinita di lettura e modifica del testo, e ragionando – con il supporto degli altri colleghi – al titolo del libro, che dovrà essere, senza dubbio, decisamente accattivante per i lettori.

Questa è la fase più dura da sopportare per un autore. Accettare le critiche e predisporsi alla correzione o allo stravolgimento del proprio manoscritto da parte di uno sconosciuto, seppur esperto, è senz’altro il passo più difficile da compiere. Ma l’editor ha un occhio attento e sa cosa vuole il lettore.

La produzione del libro

Lasciato l’ufficio dell’editor, il manoscritto giunge in produzione – nell’elaborata fase di copyediting – in cui una le diverse professionalità intervengono nella progettazione del libro, determinandone le dimensioni e il numero di pagine e lavorando alle eventuali illustrazioni e alla copertina.

Il book Marketing e la pubblicità

Mentre il libro viene modificato, progettato e prodotto, i dipartimenti marketing e pubblicità iniziano a lavorare all’uscita.

Il reparto marketing – a stretto contatto con il dipartimento editoriale – sviluppa una serie di strategie e di strumenti utili (per esempio i cataloghi dei libri stagionali), mirati a favorire il consenso e il buon risultato del libro, sfruttando i social media e la carta stampata.

L’ufficio vendite

Ancor prima della pubblicazione, l’ufficio vendite inizierà a collocare il libro presso i distributori e le varie librerie online, valutando anche il mercato estero per eventuali traduzioni.

E se pensate che per l’autore le fatiche siano terminate, vi sbagliate. La presentazione di un libro non può prescindere di certo dalla presenza del suo artefice. Al via dunque – nel primo periodo che segue la pubblicazione – una fase intensa di eventi editoriali da presenziare che lo impegneranno nella promozione della sua opera.