Cosa succede al cervello quando ci si innamora?

Pubblicato il
Il cervello in amore

La corteccia frontale, fondamentale per il giudizio, si spegne quando ci si innamora. L’amore romantico o quello materno sono esperienze notevolmente gratificanti. Entrambe sono legate alla perpetuazione della specie e hanno dunque una funzione biologica strettamente correlata di importanza cruciale per l’evoluzione.

La capacità recentemente sviluppata di studiare le correlazioni neurali degli stati mentali soggettivi con le tecniche di imagining del cervello ha consentito ai neurobiologi di apprendere qualcosa sulle basi neurali dell’amore romantico e materno.

Questi due tipi di attaccamento attivano regioni specifiche per ciascuno di essi, così come regioni sovrapponibili del sistema di gratificazione del cervello che coincidono con aree ricche di ossitocina e recettori vasopressori.

Entrambi disattivano una serie comune di regioni associate alle emozioni negative, al giudizio sociale e alla “mentalizzazione” ovvero alla valutazione delle intenzioni e delle emozioni degli altri.

L’attaccamento umano sembra pertanto impiegare un meccanismo di spinta che supera la distanza sociale disattivando le reti usate per la valutazione sociale critica e le emozioni negative, legando gli individui attraverso il coinvolgimento dei circuiti delle gratificazione, spiegando il potere dell’amore di motivare ed esilarare.

Tuttavia, lo studio biologico dell’amore, soprattutto dell’amore romantico, deve andare oltre e cercare intuizioni biologiche che possano derivare dallo studio della letteratura mondiale sull’amore e portando così la produzione degli studi umanistici nella propria sfera.

Durante gli studi portati avanti dal Professor Semir Zeki professore di Neuroscienza alla University College di Londra, la risonanza magnetica ha mostrato che questa disattivazione si verifica semplicemente mostrando a qualcuno una foto della persona amata.

Ma perché il cervello si comporta in questo modo? Per il professor Zeki, alcune aree del cervello si spengono per scopi biologici superiori. Lo spegnimento dell’area del giudizio rende più probabile la riproduzione. Se il giudizio è sospeso, i freni inibitori sono interrotti e la coppia ha più probabilità accoppiarsi e riprodursi.

Quando si è innamorati si possono effettuare anche scelte come entrare in affari o accendere un mutuo. Azioni che non si avrebbe il coraggio di effettuare in periodi di disinnamoramento. Le scansioni del cervello hanno anche evidenziato che a spegnersi durante l’innamoramento è l’area della paura. Le persone innamorate si sentono felici con il mondo e non hanno paura di fallire.

Insomma dobbiamo cambiare il modo di dire “ti amo con tutto il cuore!”