Book Cities un’app per gli amanti delle librerie

Pubblicato il
Book Cities

Il mondo digitale è pieno di app che suggeriscono hotel, ristoranti o B&B ma fino a pochi giorni fa non ne esisteva una che segnalasse le librerie indipendenti. E allora ci ha pensato Anna Haas, che ha ideato Book Cities.

Book Cities è un’applicazione per smartphone iOS che ti aiuta a cercare e scoprire librerie con diversi generi di libri: nuovi, usati, introvabili o addirittura d’epoca.

L’innovativa App con il pulsante (“Near Me”) propone le librerie più vicine alla posizione GPS del telefono o, in alternativa, si può selezionare la città interessata dal menu “Choose a City”.

Toccando il pulsante “Near Me” si attiva sotto i nostri occhi una mappa del tesoro, con segnaposti che contengono gli orari di apertura, indirizzi e contatti, e la descrizione delle librerie.

Le funzioni di filtro permettono di selezionare tra i venditori che trattano “Libri Nuovi” o “Libri Usati”.

È possibile contrassegnare le librerie preferite e salvarle in una lista privata. Come tutte le app anche Book Cities ha una funzionalità di condivisione sui social, in modo da far conoscere ad amici e follower le librerie scovate in giro per il mondo.

Si tratta di una app che viene in soccorso alle librerie indipendenti, che purtroppo stanno piano piano scomparendo e hanno bisogno di nuove idee e aiuti.

I proprietari delle librerie indipendenti sono invitati dalla stessa ideatrice del software a registrarsi, in modo da ampliare il database che attualmente è ancora molto scarno. In Italia, purtroppo, sono presenti solamente cinque città: Bologna, Cremona, Venezia, Milano, Brindisi.

Una volta che il database sarà sufficientemente popolato, Book Cities sarà uno strumento molto utile per gli appassionati di libri e i cercatori di rarità, che avranno uno strumento in più per contattare i librai indipendenti.