George Olah, verso un futuro sostenibile

Pubblicato il
Verso un futuro sostenibile

Con le risorse di combustibili fossili in via di esaurimento, la ricerca di fonti di energia alternative è divenuta essenziale per garantire la crescita dell’economia globale. Uno dei protagonisti di questa ricerca, il chimico statunitense di origine ungherese George A. Olah, ci spiega le possibilità che si prospettano per il futuro in un volume della collana I Dialoghi, edita da Di Renzo Editore.

“La ricerca di una vita. Verso un futuro sostenibile” illustra la grande intuizione di Olah, la cosiddetta “economia del metanolo”, ovvero la conversione dell’anidride carbonica, prodotta dagli impianti industriali o presente nell’atmosfera, in metanolo liquido.
Una fonte a sua volta utilizzabile come carburante o come materia prima per la produzione di altri idrocarburi, una soluzione perfetta, dunque e a portata di mano.

Olah affronta i problemi che ancora separano la sua fondamentale scoperta – che nel 1994 gli è valsa il Premio Nobel per la chimica – dalla sua applicazione: l’annoso problema del rapporto costo/beneficio, ovvero impianti ancora troppo costosi e poco produttivi.
Ma il suo impegno per un ambiente più pulito in un futuro sostenibile continua e la sua economia del metanolo è destinata a diventare una della soluzione principali per la salvaguardia del nostro pianeta.

(Il chimico italiano N°2)