Dove va la Russia

9,00

Autore: Boris Kagarlitsky
A cura di: Margherita Belgiojoso
COD: 9788883230833 Categoria: Tag:
   

Quarta di Copertina

Boris Kagarlitsky è una delle voci più influenti della Sinistra russa, che non smette di criticare i politici dell’intero spettro politico, da Putin a Zyuganov, passando per Bertinotti e Tony Blair. La sua vita, e quella della sua famiglia, sono un susseguirsi degli avvenimenti più significativi dell’ultimo secolo e mezzo di storia russa: rivoluzione d’ottobre, Russia bianca e Russia bolscevica, dissidenza e arresto. Lui stesso personaggio paradossale, tra l’arresto per attività anti-sovietiche sotto Brezhnev e quello per attività filo-sovietiche sotto Yeltsin, Kagarlitsky delinea in questo testo con humour e sottile cinismo le ambiguità e i paradossi della Russia di oggi, che racconta spaziando dall’economia all’architettura, passando per sociologia, storia e globalizzazione. Controverso in molti punti, Kagarlitsky tende sempre al parossismo ogni sua interpretazione di avvenimenti politici e sociali, e questo lo porta a essere sempre in una posizione ai limiti dell’establishment. Il suo pensiero suscita ulteriori riflessioni: il suo racconto termina con Mosca, la città in cui è nato e che più emblematicamente raffigura le ambiguità di questo periodo.

Informazioni Libro

Autore

Boris Kagarlitsky

Anno Edizione

2004

Pagine

80