Francesco Paresce

Francesco Paresce (n. 1940) è un fisico e astronomo italiano.

Nipote del grande scienziato Guglielmo Marconi, è stato ricercatore e astronomo ordinario presso numerose università statunitensi e osservatori italiani, nonché responsabile scientifico per l’ESA e per l’European Southern Observatory (ESO).

Nato a Londra e vissuto tra Inghilterra, Italia e Stati Uniti, ha studiato tra Roma e Berkeley, dove ha conseguito il Ph.D. in Astronomia, dirigendo inoltre numerose missioni spaziali della NASA.

Nel 1975, il suo progetto per un telescopio sensibile all’estremo ultravioletto – in grado di rilevare le possibili sorgenti EUV cosmiche – è stato realizzato e messo in orbita con il lancio dell’Apollo-Soyuz. Nella sua lunga carriera ha partecipato ai principali esperimenti e alle più note missioni di esplorazione spaziale.

Astrofisico associato all’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), di cui è stato anche membro del Consiglio di Amministrazione, ha svolto le sue ricerche presso l’Istituto di Astrofisica spaziale e fisica cosmica a Bologna e ha diretto per l’ESO il comparto scientifico del Very Large Telescope Interferometer (VLTI), la più grande rete di telescopi terrestri.

È stato presidente della Marconi Society presso la Columbia University di New York e ha diretto come consulente scientifico la parte europea del programma Hubble e la realizzazione della Faint Object Camera, installata su Hubble Space Telescope (HST).

L’immagine di Hubble fotografata dall’INAF è entrata nella top ten del National Geographic come una delle più belle del 2009, accanto alla ghirlanda di giovani stelle nella Nube di Magellano ripresa dal telescopio Hubble. Tra i fotografi che hanno elaborato l’immagine lo stesso Francesco Paresce.

Attualmente è consulente dell’ESA e si occupa delle formazioni stellari in ammassi giovani, nella nostra galassia e nelle nubi di Magellano. Ha inoltre partecipato alla progettazione di E-elt (European Extremely Large Telescope) in Perù, che promette di essere il telescopio più grande e preciso del mondo.

Autore di circa 200 pubblicazioni scientifiche, ampiamente diffuse da riviste specializzate, è un appassionato divulgatore e ha ricevuto diversi premi dalla NASA, tra i quali ricordiamo: il Technology Achievement Award nel 1972 e il Group Achievement Award nel 1976.

Alcuni testi di Francesco Paresce consultabili online:

I Libri di Francesco Paresce