Richard Brilliant

Richard Brilliant (n. 1929) è “Gaberdian” professore emerito di Scienze umanistiche presso il Dipartimento di Archeologia e storia dell’arte alla Columbia University di New York. Le sue lezioni si focalizzano su ritrattistica, narratologia visiva e teoria della storia dell’arte.

Brilliant ha trasformato lo studio dell’arte classica, attraverso nuove metodologie critiche e storiche dell’analisi stilistica, ampliando la storiografia dell’arte antica e l’interpretazione delle immagini e della cultura visuale. I suoi interessi sono primariamente concentrati sull’arte antica greco-romana, dalla semiotica sociale alla narratologia visiva.

Master ad Harvard, laurea e dottorato a Yale, Brilliant ha vissuto per un lungo periodo a Roma, dedicandosi all’approfondimento dei suoi interessi pittorici per il Rinascimento. Ha viaggiato spesso in Europa Occidentale e attraverso la rotta del Mediterraneo.

Autore di numerosi articoli e libri: “Gesture and Rank in Roman Art” (1963), “Visual Narratives: Storytelling in Etruscan and Roman Art” (1987), “Portraiture” (1991), “Commentaries on Roman Art” (1994) e “My Laacoön: Alternative Claims in the Interpretation of Artworks” (2000).

Ha ottenuto diversi premi, tra i quali il prestigioso Guggenheim Fellowship per le scienze sociali. È stato direttore di “The Art Bulletin” dal 1991 al 1994 e primo direttore dell’Italian Academy for Advanced Studies americana, alla Columbia.

Alcuni testi di Richard Brilliant consultabili online: