I novel food

40,00

Attualità e prospettive

Autore: Bruno Scarpa
COD: 9788883231872 Categoria: Tag:
   

Quarta di Copertina

Sul piano normativo l’alimento non è vincolato ad un ruolo di tipo nutritivo, dal momento che viene definito nel modo seguente: “Qualsiasi sostanza o prodotto trasformato, parzialmente trasformato o non trasformato, destinato ad essere ingerito, o di cui si prevede ragionevolmente che possa essere ingerito, da esseri umani ” (alla definizione segue una lista positiva di esclusioni quali i mangimi, gli animali vivi, i medicinali, i cosmetici, i prodotti del tabacco, le sostanze stupefacenti o psicotrope, i residui e i contaminanti). L’alimento, poi, che deve risultare sicuro e sano, può svolgere effetti nutritivi e/o fisiologici per i suoi contenuti in nutrienti e in sostanze “di altro tipo”, contribuendo così al potenziale “protettivo” di una alimentazione adeguata, elemento fondamentale di uno stile di vita attivo e sano. Ciò premesso, per effetto del regolamento (CE) 258/97 sui novel food, sono ammessi come alimenti e ingredienti alimentari solo prodotti e sostanze collaudate nella loro sicurezza da un pregresso consumo significativo, conseguente alla loro disponibilità sul mercato comunitario. Detto regolamento viene così a rappresentare una “limitazione” per la commercializzazione nell’Unione Europea di alimenti e ingredienti, che può essere comunque superata facendosi carico di produrre le prove utili a supporto della sicurezza. Il campo normativo dei novel food si è rivelato complesso nello svolgimento delle sue procedure di autorizzazione. Attualmente è in corso una modifica del regolamento (CE) 258/97 per pervenire ad un sistema procedurale meno conflittuale sul piano interpretativo, più snello ed efficace, che non precluda di fatto l’accesso alle piccole e medie imprese.