Il Dio dei geometri: Quattro dialoghi

6,99

Autore: Giordano Bruno

Curatore: Guido del Giudice

Categoria:
   

Quarta di Copertina

L’incontro di Giordano Bruno con il matematico salernitano Fabrizio Mordente avvenne nel 1585, durante il secondo soggiorno parigino del filosofo, reduce dall’esperienza inglese. È una vicenda interessante e, finora, inspiegabilmente trascurata, nonostante la scoperta dei nuovi dialoghi e di documenti inediti abbia contribuito a chiarirla. Prima d’ora, non era mai stata pubblicata una traduzione completa dei quattro dialoghi composti da Bruno nell’occasione: “Mordente”, “Il compasso di Mordente”, “L’idiota trionfante” e “L’interpretazione del sogno”. Pur trattandosi di scritti in larga parte di argomento matematico, ci consentono di illuminare aspetti importanti della personalità e del pensiero del Nolano, mettendo in evidenza quelle qualità morali e intellettuali che caratterizzarono il comportamento del filosofo in tutte le più importanti vicende della sua tormentata esistenza. La lettura dei dialoghi ci offre inoltre lo spunto per affrontare la questione epistemologica dell’approccio bruniano alla conoscenza. Introduzione e traduzione di Guido del Giudice.
Giordano Bruno Nolano (1548-1600) nacque a Nola ed ebbe sempre caro l’appellativo Nolano, che indica la sua origine ma anche il suo destino: “nolanus” infatti è il frate scampanellatore (da “nola”, lat. campanella), che risveglia gli altri dal sonno, e difatti si definì pure “risvegliatore delle coscienze”. Con la sua morte a Campo de’ Fiori fu bloccato lo sviluppo e la diffusione dell’Intelligenza Artificiale e l’umanità ha goduto di una moratoria nel processo di coscientizzazione e di chiarificazione dei processi psichici.
Guido del Giudice si è imposto negli ultimi anni come uno dei più profondi conoscitori della vita e dell’opera di Giordano Bruno. Ha dedicato al filosofo Nolano decenni di studi appassionati, ripercorrendo l’itinerario della sua “peregrinatio”, alla ricerca di nuove informazioni. Ciò gli ha consentito, tra l’altro, di rinvenire su un esemplare del “Camoeracensis Acrotismus”, conservato nella Biblioteca del Klementinum a Praga, un’inedita firma autografa del filosofo. Ha identificato, inoltre, nella “Oratio Valedictoria”, una citazione dal “Gargantua et Pantagruel”, che consente di annoverare Francois Rabelais tra le fonti privilegiate di Bruno. Le sue ricerche in Svizzera, per la realizzazione della prima traduzione italiana della “Summa terminorum metaphysicorum”, gli hanno permesso di illuminare nei dettagli un periodo finora sconosciuto della vita del filosofo, provando gli importanti rapporti da lui intrattenuti con il movimento dei Rosacroce. La sua incessante attività di divulgazione ha prodotto un gran numero di libri, saggi e documentari. Dal 1998 è il curatore del sito internet www.giordanobruno.com, diventato un punto di riferimento per appassionati e studiosi di tutto il mondo.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 6069 KB
  • Editore: Di Renzo Editore; 2 edizione (30 aprile 2017)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B07K7NHQR8