Pier Augusto Breccia

Pier Augusto Breccia (n. 1943 –  m. 2017), cardiochirurgo e pittore filosofo. Nasce a Trento e compie a Roma l’intero percorso di studi. Dopo la maturità classica, da cui derivò un’evidente inclinazione per il mondo umanistico, sviluppò una passione per la filosofia e l’arte greca, traducendo per proprio conto Sofocle, Eschilo e i “Dialoghi” di Platone, dedicandosi inoltre allo studio dei poemi di Omero e Virgilio.

Seguendo il padre nella professione medica, si iscrisse alla Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica di Roma, frequentando a più riprese il Centro di Chirurgia toracica e cardiovascolare del Karolinska Sjukhuset di Stoccolma. Professore associato di Chirurgia e primario di cardiochirurgia presso l’Università Cattolica, agli inizi degli anni Ottanta aveva già conseguito tre specializzazioni chirurgiche, elaborato oltre 50 pubblicazioni scientifiche ed eseguito circa 1000 interventi a cuore aperto.

Inaspettatamente, alla fine degli anni Settanta, scoprì un’abilità per il disegno che non credeva di possedere. In due anni preparò la mostra “Oltreomega”, presentata nell’autunno del 1981 dal famoso critico e poeta italiano Cesare Vivaldi (allora direttore della Accademia delle Belle Arti di Roma). Il suo lavoro fu accolto con straordinario successo di critica e di pubblico.

La sua nuova vita da artista divenne così importante che, nell’agosto 1983, prese un’aspettativa dalla chirurgia per poi allontanarsene definitivamente nel 1985 e trasferirsi a New York per continuare la sua esperienza artistica. Nel 1992 scrive “Animus – Anima. La cifra pittorica dell’ideomorfismo”, compendio di riproduzioni di opere in bianco e nero e a colori interpretate dall’autore sulla linea di un trattato di filosofia esistenziale e metafisica.
Considerato e riconosciuto il padre della pittura ermeneutica, dal 1996 ha vissuto e lavorato in Europa, organizzando personali a Bruxelles, San Pietroburgo, Nizza e Montecarlo. Le sue opere sono vendute in tutto il mondo.

Alcuni testi di Pier Augusto Breccia consultabili online: