Paul Davies

Paul DaviesPaul Davies, fisico britannico, insegna alla Arizona State University ed è direttore del centro BEYOND per i Concetti Fondamentali della Scienza. Ha insegnato nelle università di Cambridge, Londra, Newcastle e Adelaide. Dal 2005 ha una cattedra al SETI, presso l’International Academy of Astronautics.

Ha svolto le sue ricerche in cosmologia, teoria quantistica dei campi e astrobiologia. Tra i suoi contributi, il cosiddetto effetto Fulling–Davies–Unruh, in base al quale un osservatore che accelera nel vuoto percepirà un bagno di radiazioni termiche, e il vuoto di Bunch–Davies, spesso usato come base per spiegare le fluttuazioni che la radiazione cosmica di fondo lasciata dal Big Bang.

Con Fulling e Unruh è stato il primo a suggerire che i buchi neri evaporano tramite l’effetto Hawking perdano massa in seguito ad un flusso di energia negativa che fluisce nel buco nero dallo spazio circostante. Si è inoltre occupato a lungo del problema della freccia del tempo ed è stato un precursore della teoria secondo la quale la vita sulla Terra potrebbe essere arrivata da Marte protetta nelle rocce lanciate dagli impatti tra asteroidi e comete.

Grande divulgatore della scienza, Davies ha condotto serie radiofoniche e scientifiche per la BBC ed ha ricevuto molti premi, soprattutto in Australia, dove è stato nominato membro dell’Ordine dell’Australia. L’asteroide 6870 porta il suo nome.

Davies è famoso per le sue opinioni vivaci ed ha spesso sollevato discussioni e dibattiti. Un suo articolo sul ruolo della fede nella ricerca scientifica, in cui sosteneva che la fede degli scienziati nell’immutabilità delle leggi fisiche ha le sue origini nella teologia cristiana e che l’affermazione che la scienza sia “libera dalla fede” sia falsa, ha sollevato molte polemiche.

I Libri di Paul Davies