Lucia Votano al Museo della Scienza di Trento per “La Notte dei ricercatori”

I ricercatori dell’Università di Trento, della Fondazione Bruno Kessler, della Fondazione Edmund Mach e del MUSE – Museo delle Scienze si mettono in gioco, raccontando le loro ricerche e gli aspetti più affascinanti del loro lavoro.

Venerdì 27 settembre ore 22:30, presso la Terrazza del MUSE Cafè – Corso del Lavoro e della Scienza 3, a Trento – Lucia Votano (“La via della seta. La fisica da Enrico Fermi alla Cina”, Di Renzo Editore, 2018), dialoga con Matteo Serra – fisico e comunicatore della scienza – accompagnata dai suoni e dalle immagini di Les Jeux Sont Funk feat. Alberto Brodesco. Una sinergia tra scienza, arte e musica per lo spettacolo finale della “Notte dei Ricercatori” 2019, che si svolgerà al MUSE – Museo delle Scienze e nel quartiere Le Albere a Trento, a partire dalle ore 17.00 fino a tarda serata.

Demo e hands-on per giocare e dialogare direttamente con i ricercatori; caccia alla scienza per i più piccoli, speed date, cene con i ricercatori e un suggestivo evento di chiusura da non perdere in compagnia di Lucia Votano.

Obiettivo dell’iniziativa, organizzata in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento e con il patrocinio del Comune di Trento, è offrire ai cittadini e a tutta la comunità del territorio la possibilità di confrontarsi in situazioni informali con ricercatrici e ricercatori, entrando in contatto con la passione che li anima, la motivazione che li ispira, nonché con il metodo applicato e i risultati ottenuti.

Lucia Votano, prima donna a dirigere i prestigiosi Laboratori Nazionali del Gran Sasso (a tutt’oggi il più grande laboratorio sotterraneo del mondo, con oltre 100 collaborazioni internazionali), è fisico e dirigente di ricerca dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Ha lavorato presso i laboratori DESY di Amburgo e il CERN di Ginevra e si dedica da sempre alla divulgazione scientifica. Tra i protagonisti della scoperta, in modo diretto, delle oscillazioni dei neutrini con l’esperimento OPERA, è attualmente impegnata con l’équipe europea nella progettazione e costruzione dell’esperimento Jiangmen Underground Neutrino Observatory (JUNO), in Cina. Esperimento che promette nuove e risolutive scoperte nell’ambito della materia e dell’energia oscura.

Info e link legati all’evento: