Per gioco e per passione

10,00

Autore: Ermanno Bencivenga

Esaurito

COD: 9788886044992 Categoria: Tag:
   

Quarta di Copertina

Che cos’è la filosofia? Ricerca di un’impossibile saggezza, critica impertinente delle istituzioni, visione utopica di un futuro migliore? Queste diverse risposte non si escludono a vicenda, afferma Ermanno Bencivenga, ma esprimono invece punti di vista complementari su un’unica realtà: un gioco intellettuale destinato a spalancare le frontiere della nostra immaginazione, una pratica creativa condotta con passione, coraggio e un pizzico di follia, un’ostinata, ingegnosa esplorazione delle alternative più radicali. Ne segue allora che la filosofia non è una disciplina astratta ma una forma di vita, che non si può limitarsi a parlarne ma occorre farla, che le tesi e le argomentazioni di un filosofo sono sempre a stretto contatto con il suo ambiente, con i suoi rapporti personali e sociali. In questo dialogo Bencivenga, filosofo italiano emigrato in America e da vent’anni in bilico tra due culture, testimone da un lato delle manifestazioni più avanzate della civiltà postindustriale e legato dall’altro alla sua originaria educazione classica, racconta della sua costante estraneità, e di come essa gli abbia consentito di svolgere al meglio il suo lavoro: di non adagiarsi nell’ovvio, di continuare a porsi le domande più elementari, ad acquisire coscienza di tutto quanto altrimenti sarebbe così facile dare per scontato. Ma quella di Bencivenga non è un’esperienza elitaria: il gioco di cui parla è aperto a tutti e deve culminare in una filosofia pubblica, in una comune conversazione. Il suo è un invito concreto a parteciparvi, accompagnato da preziose “istruzioni per l’uso”: un invito rivolto a tutti noi, uomini e donne “in bilico” tra passato e futuro, perché ci impegniamo insieme in quest’attività ludica e liberatoria, a tratti rischiosa ma sempre affascinante.

Informazioni Libro

Autore

Ermanno Bencivenga

Anno Edizione

1999

Pagine

80